Pagine

Marketing del Massaggio

venerdì 12 giugno 2015

Quanto conta la prima impressione? Il linguaggio del corpo parla per te!



Si dice che non si ha una seconda chance per dare una buona impressione di sé. 
Fondamentalmente è vero, ma per un massaggiatore lo è doppiamente. Molti aspetti del massaggio sono basati sulla fiducia e sulla capacità di costruire delle buone relazioni con il  cliente, forse anche più della tecnica utilizzata.

Come accogli e saluti una persona, come le dai informazioni e spiegazioni, come ti poni durante la sua prima visita, è molto importante.
Numerose ricerche mostrano che ci sta di fronte ci valuta e si fa un giudizio di noi in pochi minuti. E' quindi fondamentale che questi primi minuti siano perfetti per costruire un rapporto che duri nel tempo.
Accogli sempre i tuoi clienti con un sorriso, mostra di essere una persona positiva e che infonde fiducia.
Il tuo aspetto fisico e il linguaggio del corpo comunicano molto più di quanto tu possa immaginare. Molti clienti visitano il tuo centro per evadere dal tran-tran quotidiano, per ricevere sollievo da qualche problema, per alleviare lo stress. Accoglierli con un bel sorriso li aiuterà a rilassarsi e a farli sentire i benvenuti.
Saluta sempre con una stretta di mano, decisa (ovviamente senza frantumare le ossa), ma nemmeno con una presa debole, che dà l'impressione che la mano stia per cadere a terra. Una stretta di mano può già dare una prima impressione di te alla persona che ti sta di fronte. 
Anche il contatto con gli occhi e l'espressione del viso spesso sono segnali che predispongono bene il cliente. Se non guardi mai negli occhi, ma volgi lo sguardo in tutt'altra direzione, il cliente potrebbe chiedersi se sei concentrato ad ascoltare le cose che dice oppure se stai pensando a cosa mangerai per pranzo. Anche l'espressione del viso mostra se ciò che pensi in quel momento è realmente connesso a ciò che dici. Sei realmente interessato alle parole del cliente, alla sua salute, alla suo benessere, o stai parlando tanto per parlare e non vedi l'ora che inizi il massaggio o che vada via? 
Gli esempi appena fatti ed altri gesti di comunicazione non verbale sono importanti per creare un servizio straordinario. Il modo in cui cammini, parli, stai in piedi, sei seduto, guardi e interagisci con i tuoi clienti, spesso trasmette molto di più di quanto tu creda.